• Possibilia

Le oscillazioni dei corpi solidi. «Pieces of a Woman» di Kornél Mundruczó


Presentata in concorso a Venezia77, Pieces of a Woman è la storia di una perdita. Vanessa Kirby (Martha) - vincitrice della Coppa Volpi - e Shia LaBeouf (Sean) sono i protagonisti dell'ultimo lavoro del regista ungherese Kornél Mundruczó, il quale ha scelto di portare sul grande schermo il soggetto scritto dall'ex compagna Kata Wéber: la coppia sceglie di avere un parto casalingo; per un presunto errore dell'ostetrica, però, la bambina morirà, e Martha e Sean si scopriranno diversi e impreparati davanti a questo dolore.


Il piano sequenza iniziale è un lungo prologo al vero oggetto della narrazione che Mundruczó

dichiara sin dalle prime battute: la narrazione dell'istante in cui il lutto accade ha solo un effetto amplificatore sul reale oggetto della pellicola, che corrisponde alla convivenza del dopo e all'assimilazione del poi. In Pieces of a Woman il ponte che prelude a ogni giorno è metafora di una rinascita che deve anzitutto fondarsi nelle radici del dolore stesso.



Dopo il prologo inizia una nuova pellicola. Come, per esempio, avviene ne La stanza del figlio (N. Moretti, 2001), il lutto trasforma una relazione che pareva solidissima; il titolo del film di Mundruczó è l'indizio più evidente di questo: il tempo della perdita di Martha è differente rispetto a quello degli altri, ed è finanche elemento che detta il battito della sofferenza altrui. La sua oscillazione è la frequenza che sia il compagno che la madre cercano di afferrare invano.


Vanessa Kirby, assieme a un intenso Shia LaBeaouf, indovina l'interpretazione della carriera. Pieces of a Woman spezza e ricompone una madre e una donna, in una meticolosa e spiazzante danza con il proprio dolore.



Seguici
  • Bianco Instagram Icona
  • Bianco Facebook Icon

Tutti i marchi, loghi, sigle, brand, immagini non esplicitamente appartenenti a possibilia.it sono dei rispettivi proprietari.

 

È vietata la riproduzione, anche parziale, di immagini, testi, pagine e di ogni componente presente nel sito.

 

©2017 www.possibilia.it - tutti i diritti sono riservati. 

  • Black Facebook Icon
  • Black Icon Instagram